Adidas Yeezy Boost 350

Acquista ora Adidas Yeezy Boost 350 - Ottieni uno sconto del 60%. Vendita di sconto.

La squadra veste oggi delle casacche Puma molto classiche, che come elementi distintivi presentano bordini delle maniche abbastanza marcati, e sul petto delle cuciture a adidas yeezy boost 350 mo’ di pinstripes, dall’effetto tono su tono; sponsor principale è l’istituto finanziario Volkswagen Bank, La prima divisa è composta da una maglia gialla, senza scollo, con bordini blu, pantaloncini a loro volta blu con riga laterale gialla, e calzettoni anch’essi gialli con risvolti blu; la divisa da trasferta presenta lo stesso kit, ma a colori invertiti..

Termina qui il racconto della prima sponsorizzazione di maglia nella storia del calcio, Per dovere di cronaca, dobbiamo adidas yeezy boost 350 specificare che si è qui parlato della prima sponsorizzazione “ufficiale” nel calcio, ovvero la prima di cui è rimasta testimonianza nei referti e nei documenti storici; è infatti possibile che, in altre parti del mondo, precedentemente al 1973 abbiano avuto luogo dei tentativi ed esperimenti “ufficiosi” in tal senso, di cui però non è rimasta oggi traccia..

Dopo quarant’anni, che idea vi siete fatti dell’argomento: uno sfregio alla maglia, o un’inevitabile necessità? Nei prossimi giorni tratteremo in adidas yeezy boost 350 maniera più approfondita l’arrivo delle sponsorizzazioni nel calcio italiano..

Nike e la Federazione calcistica ellenica (EPO) hanno annunciato oggi un accordo di partnership pluriennale. Dal prossimo mese di Giugno Nike sarà il fornitore ufficiale della Grecia vestendo la squadra nazionale maggiore e tutte le selezioni giovanili. Il debutto del nuovo kit è previsto il 7 Giugno nel match che vedrà la nazionale ellenica affrontare la Lituania. La durata del contratto e le cifre non sono state divulgate. Termina così il lungo rapporto con Adidas che vide la Grecia trionfare nel 2004 durante i Campionati Europei.

La Dynamo Dresda, squadra tedesca fondata il 12 Aprile 1953, si appresta a festeggiare i 60 anni di vita e per celebrare la ricorrenza ha presentato una maglia speciale, E’ stato scelto un modello a strisce verticali, poco usuale per la squadra giallonera, Il colletto a polo è completamente nero, Sul retro le strisce sono presenti solo nella parte bassa, La parte restante è nera per accogliere le personalizzazioni gialle, Sotto il colletto c’è la frase “Da 60 anni uniti nel cuore” mentre in basso al posto della consueta scritta Dresden è presente una grafica gialla che riporta il profilo dei luoghi più caratteristici adidas yeezy boost 350 della città, tra i quali ci sono le quattro torri dei fari del vecchio Rudolf Harbig Stadion, recentemente demolito e ricostruito, Lo stesso design fu protagonista di una  coreografia della curva giallonera..

Sul petto è presente lo stemma celebrativo del sessantennale, frutto di un concorso indetto dal club nel Novembre 2012. Tra le più di 50 proposte realizzate da tifosi è stata scelta la versione di Kai Gohlke che ben rappresenta la passione e l’identificazione della città e della regione nella squadra. Attorno alla consueta D bianca su scudo granata, c’è sulla sinistra la bandiera biancoverde della Sassonia con relativo stemma, mentre a destra troviamo quella giallonera della città di Dresda. La composizione si completa con una corona d’alloro con un nastro bianco su cui sono scritti il nome del club, l’anno di fondazione e quello attuale.

È stato un “tuffo nel passato” per il Real Madrid la partita di ritorno dei quarti di Champions League, giocata il 9 aprile 2013 in terra turca contro il Galatasaray, I giocatori delle Merengues sono infatti scesi in campo alla Türk Telekom Arena di Istanbul indossando adidas yeezy boost 350 una “vera” camiseta blanca, senza sponsor sul petto, La memoria non può che andare al Real Madrid dei primi anni ’80 (anch’esso vestito da Adidas ), che nelle notti europee sfoggiava una semplice maglia bianca, dove spiccavano soltanto lo stemma societario e le canoniche tre strisce sulle spalle;.

ricordiamo invece che nella Liga – dove a differenza delle finali di coppa, erano già permesse le sponsorizzazioni – sul petto della formazione madridista campeggiava negli stessi anni il nome dell’azienda italiana Zanussi, Come mai questo improvviso ritorno al passato? Nostalgia dei tempi andati… anniversario da celebrare… ? Niente di tutto questo, la spiegazione è molto più semplice ed “asettica”: essendo proibita per legge in Turchia la pubblicità verso le società di scommesse, i Galacticos per questa partita hanno dovuto eliminare dalle loro casacche il marchio Bwin, società austriaca di scommesse adidas yeezy boost 350 sportive..



Messaggi Recenti