Zalando Prive

Acquista ora Zalando Prive - Ottieni uno sconto del 60%. Vendita di sconto.

Aldilà del messaggio sagace e ai limiti dello spocchioso da parte di Umbro che probabilmente avrà fatto storcere il naso a qualche esigente tifoso dello United, da italiani non si può non notare come i quattro nomi citati fossero tutti protagonisti zalando prive nel nostro campionato, all’epoca e ancora per il successivo decennio di gran lunga il migliore al mondo, Lothar Matthaus proprio in quell’estate tornò al Bayern Monaco, ma nelle quattro stagioni precedenti era stato protagonista nell’ Inter vincendo uno scudetto, una Supercoppa Italiana e una Coppa Uefa, Qui lo vediamo con la maglia dei nerazzurri del 1991-1992, firmata anch’essa da Umbro, Lo sponsor solo per quella stagione era FitGar..

Per Careca il 1992-1993 fu l’ultimo campionato in Italia, dove in sei anni al Napoli, conquistò uno scudetto, una Coppa Uefa e una Supercoppa Italiana, Nelle foto indossa la maglia Umbro dei partenopei per le stagioni 1991-1993, sponsorizzata da Voiello che subentrò a Mars, Ruud Gullit nel 1992-1993 avrebbe conquistato il suo terzo scudetto con il Milan perdendo però zalando prive la finale di Champions League contro il Marsiglia, dopo averne già messe in bacheca due consecutive nel 1989 e nel 1990, Qui lo vediamo con l’ultima maglia Adidas del Milan prima del ritorno del marchio tedesco nel 1998-1999, Niente tre strisce all’epoca, una semplice maglia palata con il solo logo del fiore sul petto e ovviamente pantaloncini e calzettoni entrambi bianchi..

Su Roberto Baggio poco da dire, se non che nel 1992-1993 militava nella Juventus e avrebbe conquistato in bianconero la Coppa Uefa e nello stesso anno il Pallone d’Oro, Questa è la maglia Kappa di quella stagione, con il logo degli omini in verde e il caratteristico rettangolino con le due stelle sul cuore, Oggi, nonostante un periodo non fortunato sul campo successivo all’addio di Ferguson, il Manchester United vanta un fatturato ed una popolarità a livello globale che sarà a lungo inarrivabile per le società italiane, i vari Matthaus, Careca, Gullit e forse anche Baggio oggi avrebbero molte più probabilità di giocare ad Old Trafford piuttosto che calcare i campi zalando prive di una Serie A lontana parente di quello che è stata negli anni ’80 e ’90..

Inevitabile provare una grande nostalgia nel leggere in quella pubblicità della Umbro quanto il calcio italiano fosse ammirato all’estero, tanto da essere utilizzato come parametro di eccellenza da parte del marchio inglese. Che ne pensate di questa campagna pubblicitaria Umbro?

Ogni anno calcistico, di questo periodo, moltissimi giocatori, anche di prima fascia, si ritrovano con il contratto in scadenza nella sessione di mercato successiva, Sappiamo che alcuni sono già in fase di rinnovamento, ma a volte questo non accade zalando prive ed è così che si aprono le porte dei grandi trasferimenti a parametro zero, di affari low cost che portano a cambi di maglia impensabili e, a volte, fonti di grandi polemiche, Quest’anno nel pentolone dei “precari”, i nomi illustri abbondano e ci siamo divertiti a creare una vera e propria squadra che, a nostro parere, potrebbe ben figurare in qualsiasi competizione..

PORTIERE Ruffier (Saint-Etienne): L’estremo difensore dell’Asse sta davvero vivendo un anno da incorniciare, che forse gli potrebbe valere il salto verso un Club importante. Sotto l’ala di adidas, come i più grandi interpreti del ruolo, ha recentemente incantato anche il pubblico di S. Siro sfoderando una prestazione davvero importante, ma questo non gli ha evitato una situazione contrattuale ancora molto incerta. La Lazio, su tutti, rimane alla finestra. DIFENSORI Marcelo (Real Madrid): Grande rappresentante del segmento “speed”, passato da Vapor a F50, rappresenta, ormai, uno dei veterani del Real Madrid, di cui è l’inamovibile esterno sinistro. La Juventus gli fa la corte da tempo, e chissà che il mese di Gennaio possa essere il mese giusto per il tesseramento a bassissimo costo del brasiliano, che andrebbe a ripagare la “scommessa persa” Evra.

Ranocchia (Inter): Dopo aver fatto tacere a fatica le zalando prive voci di un possibile trasferimento già in Estate, era stato anche inserito nella lista dei possibili capitani della “Beneamata”, Adesso la situazione però, è tornata a farsi complicata: contratto in scadenza nel 2015, un’intesa con Vidic che non sta decollando e il serio rischio che la Milano nerazzurra possa diventare solo un ricordo, Terry (Chelsea): Purtroppo il ricambio generazionale, di questi tempi, non sta risparmiando proprio nessuno: prima Rio Ferdinand, passando per Cambiasso e Eto’o, le stelle dei maggiori Club europei stanno via via cedendo il passo alle giovani promesse in rampa di lancio, Non ci stupiremo, quindi, se il prossimo della lista possa essere proprio il perno della difesa dei “Blues”..

Johnson (Liverpool): Un inizio di zalando prive carriera da promessa assicurata, si è ridimensionato nel tempo, rimanendo comunque un ottimo giocatore, sempre al top, sia a livello di Club che di Nazionale, L’esterno dei “Reds” rappresenta un vero affare, visto il ruolo in cui c’è da sempre scarsità e considerato il valore tecnico del giocatore, La Roma pare stia aspettando il momento giusto per fare il primo passo, Questo potrebbe portare un altro giocatore Nike, (Johnson veste Magista Opus), nella squadra della Capitale, dal 2014 sponsorizzata dal brand dell’Oregon..



Messaggi Recenti